La Mensa di Celestino

INAUGURAZIONE

La Mensa di Celestino è stata inaugurata nell’anno giubilare 2000, in particolare nello stesso giorno della Perdonanza Celestiniana, il 28 agosto, come atto di Perdonanza attiva e di riconciliazione con i più sfortunati. Le opere di ristrutturazione sono state realizzate gratuitamente da un imprenditore edile aquilano, come atto di suffragio a favore del proprio figlioletto deceduto in cause sfortunate diversi anni prima, raccogliendo l’invito di riconciliazione giubilare fatto dal Santo Pontefice Giovanni Paolo II.

Nel 2009, a seguito del terremoto del 6 aprile che ha reso inagibile la sede di via dei Giardini in centro storico, la Mensa è stata rilocalizzata nell’attuale sede di Piazza D’Armi. Il progetto edilizio, fortemente voluto da Guido Bertolaso è stato realizzato dalla Ditta Maraviglia in soli 4 mesi di lavoro, per permettere la continuità di un servizio sociale tanto prezioso, soprattutto all’indomani del sisma.

LA NOSTRA PROVVIDENZA

Le attività della Mensa di Celestino sono completamente sostenute da elargizioni liberali e da donazioni private. In alcuni supermercati della città sono posizionati degli espositori per la raccolta viveri. In tal modo chiunque, andando a fare la spesa, può contribuire con un gesto d’amore. Mensilmente riceviamo dal Banco Alimentare un carico di beni che vengono utilizzati per la distribuzione settimanale di viveri e per la preparazione giornaliera del pranzo.

CENE DI BENEFICENZA

Le cene di beneficenza organizzate alla Mensa di Celestino e per la mensa stessa non sono semplici raccolte di fondi per una causa di solidarietà. Sono piacevoli occasioni per ritovarsi tra amici a riflettere sui temi del bisogno e della povertà; si esce sempre arricchiti, grazie alla parole di Padre Quirino Salomone, che offre interessanti lezioni sull’impegno etico e sociale. Fabio Campoli e il Circolo dei Buongustai prestano la loro professionalità in maniera gratuita per la causa. Lo stesso vale per lo spumeggiante Armando Albanesi che, insieme alla figlia Azzurra, ha visto nascere la Mensa di Celestino. Entrambi continuano a sostenere la struttura, offrendo l’animazione durante le serate.

GIORNATE DI VOLONTARIATO IN CITTÀ

In collaborazione con altre associazioni presenti in città, la Mensa di Celestino organizza durante l’anno delle giornate di sensibilizzazione sui temi della solidarietà e del volontariato. In queste occasioni di promozione delle attività dell’associazione, vengono reclutate anche nuove persone che vogliano avvicinarsi al mondo del volontariato.

 

GIORNATE DI SOLIDARIETÀ NELLE SCUOLE

L’impegno della Mensa di Celestino è teso anche alla sensibilizzazione e alla promozione del volontariato nelle scuole. Soprattutto tra i più giovani è fondamentale andare a proporre modelli di cittadinanza attiva improntati al valore della solidarietà e della fratellanza.

FABIO CAMPOLI E IL CIRCOLO DEI BUONGUSTAI

Tra i più importanti sostenitori della Mensa di Celestino ci sono i componenti del Circolo dei Buongustai di Fabio Campoli, che prestano la loro professionalità in maniera del tutto gratuita per l’organizzazione delle cene di beneficenza. Lo spumeggiante Armando Albanesi, showman e conduttore di fama, riesce sempre a strappare un sorriso a tutti durante le cene.

Informazioni:

http://www.ilcircolodeibuongustai.net/

La nostra attività

Mensa di Celestino

La Mensa di Celestino è la Mensa dei Poveri della città dell’Aquila. Nata nel 2000 in occasione del Giubileo, vanta una esperienza di oltre vent’anni nel campo dell’assistenza ai bisognosi. Dopo il terremoto del 2009 la sede ubicata in centro storico è stata rilocalizzata a Piazza d’Armi. I servizi che vengono offerti si sono ampliati e diversificati nel tempo.

Preparazione di 80 pasti al giorno e una cinquantina per l’asporto; fornitura di prodotti per neonati; fornitura pacco viveri settimanale in accordo con il Banco Alimentare; assistenza legale gratuita; servizi di baby sitting per la conciliazione dei tempi lavorativi con quelli familiari; sportello di ascolto e matching lavorativo.

Tutti i mesi, nei locali dove giornalmente sono serviti i pasti per i bisognosi, si organizzano cene di beneficenza per la raccolta di fondi a sostegno delle attività. Sono momenti di grande aggregazione e condivisione a cui partecipano tutti gli amici e i volontari che condividono il nostro ideale di solidarietà.

Tutte le attività della Mensa di Celestino sono garantite dalla giornaliera e preziosissima presenza di circa 60 volontari, che svolgono il loro servizio con passione e impegno. Il coordinatore dei volontari organizza incontri e dibattiti per garantire il corretto funzionamento delle attività e corsi di cucina, avvalendosi delle professionalità del Circolo dei Buongustai.